Streamberry: una video chat molto frequentata

Screenshot di Chatroulette alternativaUn paio di settimane fa vi abbiamo parlato di Chatroulettesites, che raccoglie le 20 migliori chatroulette alternative della rete, tra le top webcam chat del momento troviamo tra le prime posizioni Streamberry, che fu lanciato nel novembre del 2007 e cambiò per divenire un’alternativa a Chatroulette nel 2011. Da allora il sito ha avuto una ascesa trionfale, divenendo una delle livechat più cliccate. Vi sono migliaia di utenti online contemporaneamente, per cui, quando accedi al sito verrai subito collegato con persone da ogni parte del mondo sempre diverse.

Il sito è disponibile solo in inglese ed è estremamente popolare negli Stati Uniti. Streamberry, oltre naturalmente ad offrire il servizio di webcam chat classico di Chatroulette, ha alcune opzioni interessanti: la “live cams” e la “chat rooms” in queste modalità dovrete prima scegliere la stanza in cui volete chattare, poi potrete condividere il vostro video con tutte le persone che sono connesse a quella determinata stanza di livechat, sapendo sempre chi vi sta guardando e, contemporaneamente, potrete vedere fino a 4 webcam condivise dagli utenti della stanza. Inoltre potrete anche scegliere di intraprendere una webcam chat solo con ragazze, tutto questo rende codesta Chatroulette alternativa unica nel suo genere.

Il sito figura tra i primi 50.000 a livello mondiale ed è uno dei primi 5 siti di chatroulette alternative. La sua popolarità è sicuramente dovuta al fatto che vi sono sempre migliaia di utenti online e la webcam chat si carica molto velocemente, evitando le inutili attese.

Per ultimo analizziamo l’aspetto estetico: il design del sito era forse la cosa più negativa del sito, ma solo un paio di mesi fa è stato migliorato notevolmente. Quindi, oltre ad essere una livechat molto efficiente è anche gradevole alla vista.

Pensate che, con l’andare del tempo, questa chatroulette alternativa continuerà a crescere esponenzialmente?

Vi piacerebbe se, in futuro, Streamberry diventasse multilingua?

Lascia un Commento