Le recenti modifiche di Chatroulette

Chat online tra Saw e V

Quando nel 2009 Andrey Ternovskiy creò Chatroulette, ispirandosi alla chat online di skype, non si sarebbe mai aspettato un successo così clamoroso (già ad inizio 2010 in ogni momento si potevano trovare 35000 persone connesse contemporaneamente), creando così il fenomeno della webcam chat casuale, che contagiò in fretta la popolazione mondiale, creando in tutto il mondo orde di appassionati alla video chat gratis.

Oggi, dopo quasi 4 anni dalla nascita della Chatroulette gratis, sono state apportate delle modifiche abbastanza radicali, che condizioneranno per sempre il modo in cui si svolge la webcam chat nel sito di Chatroulette (nel frattempo sono nate centinaia di Chatroulette alternative sull’onda del successo di Ternovskiy, in cui ogni amministratore attua le proprie regole), probabilmente a causa delle migliaia di persone che hanno condizionato i contenuti della famosa chat online, facendola diventare una Chatroulette hot.

Ma parliamo delle modifiche:

  • La prima riguarda la registrazione. Fino a poco tempo fa non era necessario registrarsi né nulla di simile per poter utilizzare la video chat gratis. Oggi la situazione è cambiata e non è più possibile utilizzare Chatroulette se prima non ci si iscrive al sito tramite username e indirizzo email.
  • Se la prima modifica vi ha stupito, prestate attenzione a questa seconda modifica, anche dopo aver effettuato la registrazione, non potrete condividere il vostro video con il mondo, ma soltanto una o più immagini. Dovrete sostenere 3 chat online della durata minima di 10 minuti con altri utenti nella vostra stessa situazione prima di poter finalmente condividere il vostro video.
  • La terza modifica riguarda invece qualche aspetto positivo della Chatroulette gratis: tramite il pannello di impostazioni dell’account potrete scrivere qualche informazione personale che verrà automaticamente visualizzata dall’interlocutore (nome, età, sesso, e qualsiasi altra informazione vogliate condividere, inclusi i vostri interessi personali); inoltre potrete modificare le impostazioni relative agli individui con cui vi capiterà di parlare (possiamo scegliere connetterci esclusivamente con persone che condividono la loro webcam o unicamente con persone che invece non la condividono, oppure con entrambi), e addirittura potremmo scegliere di connetterci a persone di una singola nazionalità.
  • La quarta differenza riguarda il più severo criterio con cui si rischia di essere bannati dalla webcam chat: bastano appena 3 report su 150 connessioni per essere banditi definitivamente. Sicuramente tali provvedimenti sono stati presi per il numero eccessivo di utenti che condividevano i loro genitali trasformando la video chat gratis in una Chatroulette hot.
  • Il quinto e ultimo ritocco operato sulla Chatroulette riguarda le funzionalità a pagamento che sono state introdotte: tramite l’acquisto di “tokens” potrete effettuare l’upgrade del vostro account e diventare membri “premium“; in quanto membri premium potrete scegliere di chattare con individui di un determinato sesso (con la precisione del 98%, a quanto sostiene il sito). Con 10$ di tokens potrete effettuare 100 connessioni in modalità premium.

In conclusione credo che le nuove modifiche siano state forse troppo radicali, ma che hanno avuto l’effetto desiderato: la Chatroulette gratis che ora abbiamo davanti non è più la stessa Chatroulette hot a cui eravamo abituati; ora sarà davvero raro trovare uomini o donne che mostrano le proprie parti intime su Chatroulette, con queste modifiche abbiamo davanti una webcam chat con cui si potrà intraprendere una video chat gratis senza il timore di incontrare esibizionisti, anche se diventa molto facile essere banditi dalla videochat (basterà non stare simpatici a sole 3 persone su 150 per essere bannati definitivamente!)

Siete contenti delle nuove modifiche della chat online più famosa di tutti i tempi? Oppure la preferivate prima, quando era una vera e propria chatroulette hot?

Lascia un Commento