Il Ban Testuale di Chatroulette

Screenshot della famosa video chat freeAbbiamo già’ parlato del Ban di Chatroulette nel nostro blog. Il ban dipende solo ed esclusivamente dal nostro comportamento in webcam chat e, di conseguenza, l’utente e’ l’unico che può’ provocare il ban, quest’ultimo attuato da un moderatore.
Ogni chatroulette italiana e’ regolata da delle condizioni d’uso e delle policy che si basano sul buon gusto ed il saper comportarsi civilmente. Le lamentele degli utenti riguardanti atti osceni visualizzati nella live chat sono spesso accompagnate anche da lamentele per quello che si legge nella chat testo, in particolare sono punite offese e volgarità.

Il Ban Testuale e’ un sistema automatico adottato dalla chatroulette italiana e mondiale, che individua questi termini offensivi e volgari, effettuando direttamente un Ban sull’utente che le adopera. Con il ban testuale non e’ una persona fisica a bannarvi, ma un processo automatico, basato su un sistema che attraverso un filtro di keyword ( parole chiave ) consentite di individuare queste parole e bloccare il vostro indirizzo IP, bannandovi dalla live chat.

Pensiamo che tutti gli utenti della chatroulette italiana, partendo per l’appunto dal nostro caro italiachatroulette.it, persone maggiori di 16 anni, siano abbastanza maturi da capire quale sia, anche se in una webcam chat casuale, un linguaggio civilmente appropriato per interloquire tra persone, conosciute o no che siano.

Come sempre ci affidiamo al vostro buon senso, augurandovi una buona live chat.

Credete che sia giusto il ban testuale? siete mai stati bannati per un linguaggio scorretto adottato in webcam chat?

Un Commento a “Il Ban Testuale di Chatroulette”

Lascia un Commento