5 Ragioni per le quali Chatroulette crea Dipendenza

Tutti dai grandi media alle celebrità’ sono ossessionati da Chatroulette, il sito che connette utenti random, attraverso una videochat, con sconosciuti in tutto il mondo. Perché’ tutto cio’ e’ cosi’ addictive?

Secondo uno studio autonomo di un blogger americano vi sono 5 ragioni nascoste perché’ questo accade.

Il lato dell’internet esibizionista ora senza vincoli

Immaginate di essere un buttafuori in un club di alta classe a Las Vegas che vuole condividere le sue gesta da ubriaco con il mondo, oppure tu ed tuoi amici volete creare una coreografia di Lady Gaga… Primadi Chatroulette c’erano conseguenze per il caricare le proprie buffonate al web (disgustosi commenti su YouTube, la possibilità che le persone vi prendano in giro per il vostro video per i decenni a venire.

Chatroulette offre l’opportunità di agire come pazzi online mantenendo l’anonimato. Basta fare clic su Avanti quando se ne ha voglia e far divertire una nuova persona, senza lasciare alcuna traccia di voi.

Il pulsante Avanti

Si puo’ pensare a Chatroulette come una gigantesca cena durante la quale non c’e’ il bisogno di inventare scuse quando siete annoiati del parlare con un ospite e volete parlare con uno degli altri ospiti. Se il vostro partner non e’ di vostro gradimento e vi sta parlando di cose che non riguardando i vostri interessi premete NEXT e subito passerete ad un altro.

Ritorno al passato, nell’era di Internet non controllato

Sulla scia delle dubbiose impostazioni di privacy di Facebook e Google Buzz, Chatroulette è un ritorno ai giorni di IRC e vecchia scuola AOL chat room. Naturalmente, questo significa che quelle che andate a vedere sono cose X-rated – difatti questo non è un sito per i minori, o per gente schizzinosa.

Ma, in un’epoca dovei vostri potenziali datori di lavoro esaminano i vostri profili dei social network, prima di guardare le vostre referenze, una parte del fascino di Chatroulette sta nel sua realtà’ non sorvegliata.

Parla con tutti i tipi di persone, in tutto il mondo

Il blogger si e’ collegato su Chatroulette per chiedere agli utenti le loro migliori esperienze sul sito. Quasi tutti coloro con cui ha parlato – da Firenze, a San Paolo, a Little Rock, a Shanghai – hanno detto la stessa cosa: “Ho la chance di parlare con la gente con la quale altrimenti mai potrei.”

Ho sentito storie di uomini travestiti da personaggi di Dr. Seuss, persone che dichiarano di essere messaggeri da Marte e di adolescenti disperati alla ricerca di consigli d’amore. Le persone si possono trovare in interessati discorsi sul viaggiare, su vini pregiati, o, addirittura, di prendere lezioni di biologia di un professore tedesco.

La maggior parte delle persone con cui ha parlato non si preoccupano di troll o di vedere parti intime del corpo, ma semplicemente per il fatto che basta un clic su Avanti quando di e’ di fronte a eventi del genere. Penso che Mike da Palm Springs abbia riassunto il fascino di Chatroulette nel migliore dei modi: “Non sai mai chi incontrerai. Un minuto starete parlando con una persona Europea, ed il minuto dopo un tizio terrà il suo gatto di fronte lo schermo e vi dirà’ di fare una faccia.”

E ‘divertente

Il 17enne Russo fondatore di Chatroulette, Andrey Ternovskiy, ha detto, in una e-mail privata al ragazzo che ha scritto questo articolo, che ha creato il sito (con una webcam pagata 10$ e poche righe di codice) “perché volevo divertire me stesso ei miei amici. Non sono neanche sicuro di quale sia lo scopo di Chatroulette. Ognuno trova il suo modo di utilizzare il sito! Alcune persone pensano che sia un gioco, altri pensano che sia un servizio di dating. Penso che sia bello che il mio servizio è utile per diversi scopi”. Inoltre aggiunge che il suo obiettivo, fin dall’inizio, era molto semplice: “Per creare qualcosa di diverso da ciò che esiste attualmente su Internet bisogna creare qualcosa che non sia noioso”.

 

Parlando per esperienza: Chatroulette è divertente, e sicuramente vale la pena di provare.

Lascia un Commento